Parco Archeologico Religioso CELio

Parco Archeologico Religioso CELio
".... energia rinnovabile UOMO"

venerdì 12 dicembre 2014

TESTI E MASSIME DI GREGORIO MAGNO PAPA

"L'uomo era stato creato per elevarsi fino alla solidità della contemplazione... Abbandonando però l'amore di Dio, cioè la vera fortezza della stabilità, non riuscì più ad avere consistenza in se stesso perché, sotto l'impulso di una scivolosa instabilità, precipitando per effetto della corruzione sotto di sé, entrò in conflitto anche con se stesso (Amorem vero Dei, veram scilicet stationis arcem deserens, nec in se consistere potuit, quia lubricae mutabilitatis impulsu, infra se per corruptionem proruens, etiam a semetipso dissensit)... Siccome la mente non ha voluto rimanere stabile quando poteva, non riesce più a star ferma neppure volendolo (Quia enim fixa mens stare cum potuit noluit, stare iam non valet etiam cum volet)...e, dovunque si trovi, cerca sempre, scontenta un altro luogo...Non basta all'anima niente di ciò che ottiene dopo che ha perduto quello che veramente poteva bastarle. Nel sonno desidero alzarmi e quando sono alzato aspetto la sera, perché nella quiete desidero l'impegno dell'azione e quando sono occupato cerco il riposo (In somno namque surrectionem desidero, in surrectione vesperam exspecto, quia et quietus exercitium actionis appeto et exercitatus otium quietis quaero)". 

Commento morale a Giobbe, II, VIII,19, Città Nuova Editrice/1, Roma 1992, pp. 627-629.

Nessun commento: