Parco Archeologico Religioso CELio

Parco Archeologico Religioso CELio
".... energia rinnovabile UOMO"

venerdì 23 gennaio 2015

TESTI E MASSIME DI GREGORIO MAGNO PAPA

" O chi può dire a Lui: perché fai così? (Gb 9,12). Le azioni di Dio, sempre indiscutibili, si devono venerare, perché non possono essere ingiuste (Auctoris facta semper indiscussa veneranda sunt quia iniusta esse nequaquam possunt). Chiedergli ragione del suo occulto consiglio non è altro che levarsi in superbia. Perciò quando non si riesce a scoprirne il motivo, non rimane altro che tacere umilmente di fronte alle sue azioni, perché il pensiero della carne è incapace di penetrare i segreti della maestà divina (nequaquam sufficit sensus carnis ut secreta penetret maiestatis)...Quando viene colpita, l'anima rientri in se stessa e non cerchi quel che non riesce a comprendere, perché se si mette a discutere le ragioni dell'ira divina non fa altro che provocarla maggiormente e, mentre l'umiltà poteva placarla, la superbia l'accende in modo inestinguibile (quam placare humilitas poterat, inexstinguibiliter superbia accendat)".

Commento morale a Giobbe, II, IX,22. Città Nuova Editrice/2, Roma 1994, p. 43.

Nessun commento: