Parco Archeologico Religioso CELio

Parco Archeologico Religioso CELio
".... energia rinnovabile UOMO"

sabato 14 maggio 2016

TESTI E MASSIME DI GREGORIO MAGNO PAPA

"Dove siamo caduti, là ci appoggiamo per rialzarci (Ubi enim lapsi sumus ibi incumbimus ut resurgamus); e lì, quasi risorgendo, abbiamo fissato l'opera della contemplazione, là dove giacevamo cadendo per trascuratezza col piede dell'amore lascivo. E poiché siamo caduti dalle cose invisibili a causa di quelle visibili, è giusto che ancora ci appoggiamo alle cose visibili per raggiungere le invisibili. E così con quell'evento per cui è scesa in basso, l'anima con questo in alto (Quia enim ad invisibilibus per visibilia cecidimus, dignum est ut ad invisibilia ipsis rursum visibilibus innitamur ut quo casu anima venit ad infima, eo gradu revertatur ad summa). Si alza con quei medesimi passi per cui è caduta, poiché ci richiamano a Dio quelle cose osservate bene che, scelte male, ci hanno separato da Lui".

Commento morale a Giobbe, V, XXVI, 18. Città Nuova Editrice/3, Roma 1997, p.465.

Nessun commento: