Parco Archeologico Religioso CELio

Parco Archeologico Religioso CELio
".... energia rinnovabile UOMO"

mercoledì 21 dicembre 2016

TESTI E MASSIME DI GREGORIO MAGNO PAPA

"Il Signore benedisse la nuova condizione di Giobbe più della prima (Jb 42,12). Crediamo che questo sia avvenuto storicamente, ma speriamo anche che questo debba avvenire misticamente (Haec historice facta credimus, haec mystice facienda speramus). Il Signore benedice la nuova condizione di Giobbe più della prima, poiché per quanto riguarda  l'accoglienza del popolo d'Israele, via via che il mondo presente volge verso la fine il Signore consola il dolore della santa Chiesa con un'abbondante raccolta di anime. Tanto più copiosamente sarà arricchita quanto più chiaramente apparirà che il tempo della vita presente volge verso la fine.Il Salmista aveva visto i predicatori della santa Chiesa arricchirsi con la benedizione degli ultimi tempi, quando diceva: Nella vecchiaia daranno ancora frutti, saranno vegeti e rigogliosi per annunziare (Ps 44,13).Nella vecchiaia daranno frutti abbondanti, nel senso che quando la loro vita si prolunga, il vigore si esprime meglio e col passare del tempo cresce anche il guadagno dei meriti. Sono vegeti e rigogliosi per annunziare, perché predicando i beni celesti tanto più fortemente sopportano le avversità, quanto più con la loro sopportazione riportano frutti più copiosi di anime".

Commento morale a Giobbe, VI, XXXV, 15. Città Nuova Editrice, 1/4, Roma 2001, p.585.

Nessun commento: