Parco Archeologico Religioso CELio

Parco Archeologico Religioso CELio
".... energia rinnovabile UOMO"

giovedì 27 giugno 2013

TESTI E MASSIMED I GREGORIO MAGNO PAPA

"Ricordo di avervi frequentemente raccomadato di non essere assolutamente precipitosi nell'emettere sentenze. (Frequenter me admonuisse vos recolo ut in proferenda sententia esse precipites nullatenus deberetis). Ma adesso ho saputo che, preso dalla collera, tu hai scomunicato un religioso anziano. La cosa mi ha meravigliato molto, perché né l'anzianità della sua professione monastica, né l'avanzata età, né la lunga infermità hanno piegato il tuo animo, distogliendolo dall'ira. Qualunque fosse stato il suo errore, proprio l'afflizione di cui soffre doveva bastare come flagello  (ipsa aegritudinis eius afflictio ei debuit pro flagello sufficere). A chiunque infatti è spremuto dalla mano di Dio è superfluo aggiungere un castigo umano (quem enim divina disciplina conterit ei humana flagella addi superfluum est)".

(Lettere II, 48. Editrice Città Nuova, Roma 1996, pp.359-361).

Nessun commento: