Parco Archeologico Religioso CELio

Parco Archeologico Religioso CELio
".... energia rinnovabile UOMO"

domenica 28 luglio 2013

TESTI E MASSIME DI GREGORIO MAGNO PAPA

"Ci meravigliamo che in così breve tempo la capacità di discernere della fraternità tua sia mutata (fraternitatis tuae fuerit immutata discretio) al punto da non rendersi conto di ciò che chiede. Ne siamo addolorati, perché con questo offri un indizio manifesto che hanno avuto più peso su di te le parole dei cattivi consiglieri che non il progresso nell'esercizio della <lectio divina> (plus apud te verba male suadentium valuisse quam divinae lectionis studium profecisse)...Se non smetti di ascoltare questa gente non intacchi solo la tua buona reputazione ma anche la tua anima. Siccome ti amo molto, ti esorto perciò con insistenza a non badare al denaro più che alle anime (non plus pecuniae, quam animabus studeas). Dal denaro bisogna prendere sempre le distanze; per le anime invece bisogna faticare con tutta la tensione possibile e  impegnarsi con tutte le forze. Dal ministero di un sacerdote il nostro Redentore non cerca oro, ma anime (Redemptor noster a sacerdotii officio non quaerit aurum sed animas). Poiché poi veniamo a sapere che anche altri monasteri della tua diocesi sono sottoposti a importunità e molestie da parte dei chierici, frenali con severe minacce, in modo che i monaci residenti possano esultare liberamente nelle lodi del nostro Dio (monachis illic degentibus libere in Dei nostri liceat laudibus exsultare)".

(Lettere, VI, 28, Editrice Città Nuova, Roma 1996, p. 329). 


Il contesto immediato di questa lettera riguarda un monastero fondato dal predecessore del destinatario (Mariniano vescovo di Ravenna) che il vescovo aveva gravato di tasse pesanti, col pretesto di curarne i beni e le cause. Un fenomeno abbastanza comune, soprattutto in tempi di ristrettezze economiche. 

Nessun commento: