Parco Archeologico Religioso CELio

Parco Archeologico Religioso CELio
".... energia rinnovabile UOMO"

giovedì 12 dicembre 2013

TESTI E MASSIME DI GREGORIO MAGNO

Dai commenti di Gregorio a Ez 1, 1-28:

"Quella natura immutabile che, rimanendo stabile in se stessa, rinnova tutto, se avesse voluto manifestarsi a noi così com'è, anziché rinnovarci, ci avrebbe incendiati col suo splendore (si ita ut est nobis apparere voluisset, fulgore suo nos incenderet potius quam renovaret). Ma Dio ha temperato ai nostri occhi lo splendore della sua grandezza (sed claritatem suae magnitudinis temperavit nostris oculis Deus), affinché, mentre per riguardo verso di noi egli tempera il suo splendore, la nostra debolezza, grazie alla somiglianza con lui, splendesse della sua luce (ut dum nobis eius claritas temperatur, etiam nostra infirmitas per eius similitudinem in eius luce claresceret) e, per dono della sua grazia, mutasse, se così si può dire, il suo colore abituale. E infatti Dio fatto uomo è diventato, nella sua persecuzione, quasi come l'elettro in mezzo al fuoco (quasi electrum ergo in igne est Deus homo factus in persecutione)"  .

(Omelie su Ezechiele I, II, 14. Città Nuova Editrice, Roma 1992, pp. 125-127).


Nessun commento: