Parco Archeologico Religioso CELio

Parco Archeologico Religioso CELio
".... energia rinnovabile UOMO"

lunedì 6 gennaio 2014

TESTI E MASSIME DI GREGORIO MAGNO PAPA

"Chi vive bene nel nascondimento, ma non aiuta gli altri a progredire nel bene è brace (qui in occulto bene vivit, sed alieno profectui minime proficit, carbo est). Chi invece è chiamato ad imitare i santi è torcia, perché fa irradiare da sé la luce della retta via a beneficio di molti (qui vero in imitatione sanctitatis positus, lumen ex se rectitudinis multis demonstrat, lampas est). Infatti arde per sé e illumina gli altri (quia et sibi ardet, et aliis lucet)...Ma se gli esseri viventi non ricevessero calore dal fuoco della verità, non potrebbero ardere né come braci né come torce (nisi ab igne veritatis illa animalia calorem susciperent, ipsa in carbonum atque lampadarum similitudinem non arderent). Il fuoco infatti indica abitualmente lo Spirito Santo (Ignis enim nomine Sanctus Spiritus significare solet)".

(Omelie su Ezechiele, I, V, 7. Città Nuova Editrice, Roma 1992, p. 173).


Si delinea già la preferenza di Gregorio Magno per ciò che egli chiamerà, alla scuola di Agostino, <gemina caritas> o <perfecta caritas> quia et sibi ardet, et aliis lucet!

Nessun commento: