Parco Archeologico Religioso CELio

Parco Archeologico Religioso CELio
".... energia rinnovabile UOMO"

martedì 19 agosto 2014

TESTI E MASSIME DI GREGORIO MAGNO PAPA

"La Sacra Scrittura in ciò che delicatamente propone all'inizio, invita ad accogliere con riverenza quel che vi aggiunge (Scriptura enim sacra ex his quae tenuiter praemittit, reverenter expectanda indicat quae subiungit). Come per un vasetto ermeticamente chiuso, che non lascia conoscere il suo contenuto se non viene aperto il coperchio, così succede per il cuore dei santi, che custodisce nel segreto tutto ciò che, solo parlando, viene scoperto (Ita sanctorum corda quae clauso ore occulta sunt, aperto ore deteguntur). Quando i santi manifestano i loro pensieri, si dice che aprono la bocca, e cioè parlano. Occorre perciò che, messi di fronte a loro, ci disponiamo a conoscere il loro contenuto con estrema attenzione, come se si aprisse un vasetto di nardo prezioso, per conoscerne l'intimo contenuto e ricrearci col profumo della loro interiorità (intenta mente, quasi apertis vasculis, quid intus contineant festinamus agnoscere, ac nosmetipsos eorum intimo odore recreare)".

Commento morale a Giobbe, I, IV, Pref.4,1. Città Nuova Editrice/1, Roma 1992, p. 309.

Con questo <post> riprendo il mio appuntamento con i lettori che amano Gregorio Magno, scusandomi per non aver potuto fare altrettanto nelle scorse settimane. Non ero in grado di utilizzare i miei mezzi tecnici fuori dalla cella monastica! 

Nessun commento: