Parco Archeologico Religioso CELio

Parco Archeologico Religioso CELio
".... energia rinnovabile UOMO"

lunedì 25 agosto 2014

TESTI E MASSIME DI GREGORIO MAGNO PAPA

"I Santi desiderano vedere il vero mattino e vogliono raggiungere, anche con il corpo, se fosse possibile, il segreto dell'intima luce. Ma qualunque sia l'ardore dell'intenzione con cui si protendono, pesa ancora su di essi l'antica coltre della colpa e il giudice giusto sottrae alla contemplazione del suo interno fulgore gli occhi di questa carne corruttibile, che l'astuto nemico aprì alla concupiscenza. A questo proposito il testo dice: <Aspetti la luce e non la veda e non veda sorgere l'aurora> (Gb 3,9), perché per quanto grande sia l'intenzione con cui l'anima peregrinante sospira di vedere la luce così com'è, non ci riesce perché la cecità della sua condanna gliela nasconde. Il sorgere dell'aurora è quella nuova nascita della resurrezione per cui la santa Chiesa sorge, anche con la carne risuscitata, a contemplare la luce dell'eternità".
 
Commento morale a Giobbe, I, IV, 45.46. Città Nuova Editrice/1, Roma 1992, p.349.

Nessun commento: