Parco Archeologico Religioso CELio

Parco Archeologico Religioso CELio
".... energia rinnovabile UOMO"

martedì 10 marzo 2015

TESTI E MASSIME DI GREGORIO MAGNO PAPA

"L'orecchio distingue le parole e il palato il sapore del cibo (Gb 12,11). Infatti se i malvagi ascoltano le parole della sapienza, gli eletti non si limitano ad ascoltarle, ma le gustano anche. E così il cuore di questi gusta ciò che risuona negli orecchi dei malvagi, ma non nelle loro menti. Una cosa è infatti limitarsi a sentir parlare di un cibo e un'altra è gustarlo anche. Ora, gli eletti non si limitano a sentir parlare del cibo della sapienza senza gustarlo, perché ciò di cui sentono parlare acquista, grazie al loro amore, un sapore che scende fino al midollo (Electi itaque cibum sapientiae sic audiunt ut degustent, quia hoc quod audiunt eis per amorem medullitus sapit). La conoscenza dei malvagi, invece, si limita alla percezione di un suono: sentono parlare delle virtù, ma il loro cuore freddo ne ignora il sapore...perché altro è sapere qualcosa di Dio e altro è gustare nel palato dell'intelligenza, ciò che si conosce (quia aliud est de Deo aliquid scire, aliud vero hoc quod cognoscitur fauce intellegentiae gustare)...Le parole dotte che giungono soltanto alle vostre orecchie, arrivano, con il loro profondo sapore, anche al palato dell'intelligenza".

Commento morale a Giobbe, III, XI, 9. Città Nuova Editrice/2, Roma 1994, p.199.

Nessun commento: