Parco Archeologico Religioso CELio

Parco Archeologico Religioso CELio
".... energia rinnovabile UOMO"

lunedì 23 marzo 2015

TESTI E MASSIME DI GREGORIO MAGNO PAPA

"Si tenga presente che, come c'è una crescita fisica, così c'è una crescita della coscienza (Sciendum est quia sicut in corpore, ita sunt etiam incrementa aetatis in mente) La prima età dell'uomo è l'infanzia, l'età in cui si vive innocentemente ma senza la capacità di esprimere l'innocenza che si possiede. Segue la puerizia, in cui uno è già in grado di dire ciò che vuole; poi viene l'adolescenza, la prima età che passa all'azione; all'adolescenza segue la giovinezza, adatta alla fortezza; e finalmente la vecchiaia, che è ormai il tempo propizio alla maturità. Essendo dunque l'adolescenza la prima età adatta alle buone opere, i giusti, poiché fanno grandi progressi nella maturità mentale, richiamano talvolta alla memoria l'inizio del loro agire e si  rimproverano dei loro inizi in proporzione del grande senso di responsabilità raggiunto (cum in magna mentis maturitate proficiunt, nonnumquam ad memoriam actionum suarum initium reducunt seque tantum de suis primordiis reprehendunt quantum ex gravitate mentis altius profecerunt). E tanto più provano di essere stati privi di discernimento, quanto più sono riusciti, in seguito, a raggiungere la cittadella del discernimento (quia eo indiscretos se fuisse inveniunt, quo discretionis arcem postmodum plenius consequuntur)".

Commento morale a Giobbe, III, XI, 62. Città Nuova Editrice/2, Roma 1994, pp. 241-243.

Nessun commento: