Parco Archeologico Religioso CELio

Parco Archeologico Religioso CELio
".... energia rinnovabile UOMO"

martedì 3 marzo 2015

TESTI E MASSIME DI GREGORIO MAGNO PAPA

"La sapienza dei giusti insegna a non fingere nulla per ostentazione a manifestare con le parole il proprio pensiero, ad amare le cose come sono (sapientia iustorum est nil per ostensionem fingere, sensum verbis aperire, vera ut sunt diligere), ad evitare il falso, a compiere il bene disinteressatamente, a essere disposti a soffrire il male piuttosto che a farlo, a non vendicarsi mai dei torti ricevuti e a considerare un guadagno gli oltraggi subiti per la verità. Ma questa semplicità dei giusti è derisa, perché i sapienti di questo mondo considerano stoltezza la virtù della purezza (Sed haec iustorum simplicitas deridetur quia ab huius mundi sapientibus puritatis virtus, fatuitas creditur). Tutto ciò che si compie senza malizia è da essi ritenuto senz'altro stolto; e tutto ciò che viene compiuto secondo verità, per la sapienza della carne suona fatuo (Omne enim quod innocenter agitur, ab eis procul dubio stultum putatur; et quicquid in opere veritas approbat, carnali sapientiae fatuum sonat)".

Commento morale a Giobbe, II, X, 48. Città Nuova editrice/2, Roma 1994, pp. 179-181.

Nessun commento: