Parco Archeologico Religioso CELio

Parco Archeologico Religioso CELio
".... energia rinnovabile UOMO"

domenica 5 maggio 2013

TESTI E MASSIME DI GREGORIO MAGNO PAPA

"Ha veramente la carità chi ama l'amico in Dio e il nemico per amor di Dio (Ille veraciter caritatem habet, qui et amicum diligit in Deo, et inimicum diligit propter Deum). Vi sono alcuni che amano i congiunti ma per i vincoli della parentela e del sangue, e a questo tipo di sentimento non si oppone la Parola di Dio. Altro è però il tributo che si dà spontaneamente alla natura e altro è ciò che si compie, per virtù di carità, in obbedienza ai precetti del Signore. Anche nel primo caso si ama il prossimo, ma... si tratta di un amore elargito per impulso umano, non fondato su valori di natura spirituale (amorem suum non spiritaliter sed carnaliter impendunt). Perciò, quando il Signore dice. Questo è il mio comando: che vi amiate gli uni gli altri (Gv 15,12), subito aggiunge: come io ho amato voi (ivi), e cioè: Praticate la carità come io l'ho attuata verso di voi...L'unica e suprema testimonianza di carità è quella data nei confronti di chi ci è nemico (summa est probatio caritatis, si et ipse diligitur, qui adversatur). Per questo la verità stessa (Gesù) sale il patibolo della croce e tuttavia manifesta sentimenti di carità verso i persecutori, dicendo: Padre, perdona loro perché non sanno ciò che fanno (Lc 23,34). Che meraviglia dunque se i discepoli amano i nemici restando in vita, dal momento che si comporta così il Maestro messo a morte? Egli stesso descrive i vertici della carità, affermando subito dopo: Nessuno ha un amore più grande di chi dà la vita per i propri amici (Gv 15,13). Il Signore era venuto a morire anche per i nemici (pro inimicis) e tuttavia affermava di dare la vita per gli amici (pro amicis), certo per insegnarci che...gli stessi persecutori possono essere annoverati tra gli amici (etiam ipsi amici sunt, qui persequuntur)" (Le Quaranta Omelie sui Vangeli, II, XXVII, 1.2, Città Nuova Editrice, Roma 1994, pp.347-349).   

Nessun commento: