Parco Archeologico Religioso CELio

Parco Archeologico Religioso CELio
".... energia rinnovabile UOMO"

domenica 1 settembre 2013

TESTI E MASSIME DI GREGORIO MAGNO PAPA

 
"Così suole avvenire nelle battaglie materiali (in corporali proelio): che colui il quale nel combattimento porta la bandiera venga assalito con veemenza dal nemico (fieri solet, ut is qui in certamine vexillum portat ipsum hostis vehementer impetat); cosicché, se colui che è tenuto in considerazione dagli altri sarà rimasto ferito, tutto l'esercito - subito disperso - venga catturato (quatenus, si ipse qui a ceteris attenditur vulnus acceperit, multitudo omnis citius dispersa capiatur). Se la Vostra Fraternità non intende sperimentare un simile danno, stia perciò sempre in guardia nei confronti della maldicenza e abbia cura della vita e del miglioramento di coloro che Le sono stati affidati (vitam atque meliorationem sibi commisorum curare)". Solo così sarà in grado di rendere conto, al Giudice venturo, sia della Vostra innocenza, sia del progresso di coloro che Le sono stati affidati".
 
(Lettere VII, 14, Città Nuova Editrice, Roma 1996, p. 437).
 
Questo principio, che Gregorio ha ricevuto dalla tradizione classica greco-latina, veniva applicato dai monaci del deserto nella battaglia contro i pensieri cattivi (in proelio spirituali). Gregorio lo riprende e lo applica al campo della pastorale, ma si tratta di un principio ormai divenuto comune all'interno di qualunque lotta (militare, politica, economica, culturale, etc...) e, quotidianamente, in qualunque lotta sostenuta in vista di un potere, quale che sia il campo di battaglia.

Nessun commento: