Parco Archeologico Religioso CELio

Parco Archeologico Religioso CELio
".... energia rinnovabile UOMO"

mercoledì 25 settembre 2013

TESTI E MASSIME DI GREGORIO MAGNO PAPA

"Come la cauta previdenza (cauta provisio) sa sbarrare la strada al peccato ed evitare ciò che può fare danno, così la trascuratezza (neglectus) apre la strada alle mancanze e suole dar adito a ciò che bisogna evitare. Per questo occorre che noi abbiamo una grande cura e che guardiamo contemporaneamente al buon nome e alla salvaguardia dei nostri fratelli nel sacerdozio (et fratrum sacerdotumque nostrorum opinioni pariter et cautelae prospicere). Ci è pervenuto all'orecchio che alcuni vescovi, sotto il pretesto, per dire, dell'aiuto, vivono in un'unica casa con donne (in una domo cum mulieribus conversari)...Si legge che sant'Agostino non consentì di abitare neppure con sua sorella, dicendo: Quelle che stanno con mia sorella, non sono mie sorelle. La cautela del dotto maestro ci deve essere di grande insegnamento. Infatti è frutto di incauta presunzione che il meno forte non tema ciò che il forte paventa (nam incautae praesumptionis est, quod fortis pavet, minus validum non timere). Sapientemente infatti supera ciò che è illecito colui che ha imparato anche a non servirsi di quello che è concesso (sapienter enim illicita superat, qui didcerit etiam non uti concessis). Noi, certo, non costringiamo in questo, coloro che non vogliono (nos nullos in hoc nolentes astringimus), ma come sogliono fare i medici, prescriviamo, anche se temporaneamente, una cura noiosa per ricuperare la salute. Per questo non ne facciamo un obbligo (non necessitatem imponimus), ma lasciamo alla loro libera scelta, se vorranno imitare l'uomo santo e dotto".
 
(Lettere, IX, 111. Città Nuova Editrice, Roma 1998, pp.269-271).
 
Un argomento delicato trattato con la massima discrezione e tuttavia moralmente cogente e preciso, fondato sull'autorevolezza di un uomo dotto e santo come Agostino di Ippona!

Nessun commento: