Parco Archeologico Religioso CELio

Parco Archeologico Religioso CELio
".... energia rinnovabile UOMO"

martedì 8 ottobre 2013

TESTI E MASSIME DI GREGORIO MAGNO PAPA

"L'attenzione previdente e sollecita del pastore agisce subito quando si tratta di separare dall'unione con le pecore sane quella malata che non recepisce la cura (A sanarum consortio non differt eicere providi sollicitudo pastoris ovem languidam, quae curationem non recipit) e agisce così per non permettere che essa infetti col suo male le altre (ne alias languoris sui labe contaminet). Egli sa infatti che la salute delle altre pecore esige l'allontanamento di quella malata. Inoltre vi esorto ancora, con fraterna carità, ad esaminare con somma vigilanza questa situazione e a compiere con il massimo zelo ciò che vi abbiamo scritto, per non rendere dubbia, a causa della commistione con altri, la fede retta che professate. Chi infatti non corregge ciò che va reciso se ne rende colpevole (nam qui non corrigit resecanda, committit). Perciò bisogna stare bene attenti che la presenza di certe persone non sia né di scandalo agli altri, né di disonore per voi. Infatti tanto maggiore sarà, per la vostra fraternità, il guadagno pastorale riguardo alle pecore a voi affidate, quanto più sarete solleciti a custodirle con sincero amore e dedizione totale (tanto fraternitati vestrae de commissis ovibus pastoris lucra proficiant, quanto vos ad earum custodiam et sincera dilectio et credita fecerit cura sollicitos)". 

(Lettere, IX, 197. Città Nuova Editrice, Roma 1998, pp.417-419).

Nessun commento: