Parco Archeologico Religioso CELio

Parco Archeologico Religioso CELio
".... energia rinnovabile UOMO"

lunedì 4 novembre 2013

TESTI E MASSIME DI GREGORIO MAGNO PAPA

GREGORIO A BARBARA E ANTONINA

"Avendo ricevuto la vostra lettera, in cui parlavano le lacrime al posto delle parole (quae pro verbis lacrimae loquebantur), il dolore che ci affligge per la malattia di un dilettissimo nostro figlio non è minore del vostro per cui piangete il papà. Né possiamo ritenere estranea a noi la tristezza, in quanto essa ci appartiene per la legge della carità (Nec enim extraneam possumus reputare tristitiam, quippe quae nobis caritatis lege fit propria). Ma poiché in nessuna situazione disperata bisogna diffidare della misericordia del nostro redentore (sed quia in nulla desperatione de Redemptoris nostri est misericordia diffidendum), rivolgete il vostro animo alla consolazione del padre celeste, ponete la vostra speranza nelle mani di Dio onnipotente. Noi confidiamo nella sua protezione (in ipsius protectione confidimus)". .

(Lettere XI, 23. Città Nuova Editrice, Roma 1999, p. 67).

Gregorio Papa sapeva rispondere ai piccoli e ai grandi con la stessa delicatezza e larghezza di cuore. Viene il dubbio che Papa Francesco abbia imparato proprio da lui a fare altrettanto!

Nessun commento: