Parco Archeologico Religioso CELio

Parco Archeologico Religioso CELio
".... energia rinnovabile UOMO"

mercoledì 5 febbraio 2014

TESTI E MASSIME DI GREGORIO MAGNO PAPA

"Ci dedichiamo ogni giorno ad una serie di occupazioni terrene, dopo le quali ci mettiamo a pregare (Multa terrena cotidie agimus, post haec ad orationem redimus). Allora lo spirito desidera la compunzione del cuore (Accenditur ad compunctionem animus), ma il ricordo delle cose compiute in precedenza continua a occupare la mente (earum rerum quas egimus imagines versantur in mente) così da impedire l'intensità della compunzione (et intentionem compunctionis praepediunt). E ciò che abbiamo compiuto volentieri al di fuori diviene adesso sofferenza non voluta al di dentro di noi stessi (et quod volentes foris egimus, hoc interius patimur inviti). La fantasmagoria dei pensieri distrae la mente con immagini corporee e così viene impedito il giusto raccoglimento e la completa concentrazione nella preghiera (ne stricte totam in oratione se colligat). Ecco, anche in questo caso si tratta di voce della carne (Haec quoque vox carnis est)". 

(Omelie su Ezechiele, I, VIII, 13. Città Nuova Editrice, Roma 1992, p. 247).

Nessun commento: