Parco Archeologico Religioso CELio

Parco Archeologico Religioso CELio
".... energia rinnovabile UOMO"

mercoledì 1 ottobre 2014

TESTI E MASSIME DI GREGORIO MAGNO PAPA

"Coloro che trascurano di considerare le proprie mancanze (qui damna sua considerare neglegunt), perdono la salute quasi senza accorgersene, perdono l'innocenza del cuore, la verità della bocca, la continenza della carne (amittunt namque a corde innocentiam, ab ore veritatem, a carne continentiam) e, col passare del tempo, perdono la vita. E mentre attendono alle occupazioni temporali con tanta voluttà, non si accorgono che vanno perdendo tutte queste cose l'una dopo l'altra (indesinenter). E dunque vengono consumati come da un tarlo, perché senza rumore tollerano il morso della colpa ignari dei gravi danni che subisce l'innocenza della loro vita (ergo a tinea consumuntur, quia sine sonitu, culpae morsum tolerant dum quanta detrimenta vitae et innocentiae patiantur, ignorant)".

Commento morale a Giobbe, I, V, 69. Città Nuova Editrice/1. Roma 1992, p.457.

Nessun commento: