Parco Archeologico Religioso CELio

Parco Archeologico Religioso CELio
".... energia rinnovabile UOMO"

mercoledì 15 ottobre 2014

TESTI E MASSIME DI GREGORIO MAGNO PAPA

"E' detto che la Parola di Dio si mangia e si beve, perché certe pagine della Scrittura, essendo oscure, non si possono comprendere senza interpretarle (quaedam in eis obscura sunt, quae non nisi interpretata intellegimus), e queste le mandiamo giù mangiandole; altre invece, essendo facili, le comprendiamo così come le troviamo (quaedam vero ad intellegendum facilia ita sumimus ut invenimus), e queste le beviamo senza mangiarle, perché le assorbiamo senza spezzarle. Trattiamo brevemente queste cose secondo il senso spirituale (haec sub intellectu mystico brevi locutione transcurrimus), per non dare l'impressione di averle tralasciate. Ma siccome gli amici del beato Giobbe non sarebbero stati tali se in qualche modo non avessero brillato anche per onestà di costumi, ci rimane da ricercare nelle loro parole il valore del senso morale (restat ut in eorum verbis virtutem sensum moraliter inquiramus), così mentre si esamina il peso del loro discorso se ne mostri anche l'insegnamento che contiene".

Commento morale a Giobbe, II, VI, 6. Città Nuova Editrice/1, Roma 1992, p.479.

Una sintesi molto utile per individuare con meno difficoltà i vari significati cercati da Gregorio nel testo biblico.

Nessun commento: