Parco Archeologico Religioso CELio

Parco Archeologico Religioso CELio
".... energia rinnovabile UOMO"

domenica 5 ottobre 2014

TESTI E MASSIME DI GREGORIO MAGNO PAPA

"Qualche volta l'ira, quasi per una determinazione, impone silenzio all'animo agitato (intus deterius ignescit ut iratus quisque collocutionem suam proximo subtrahat); e quanto meno si esprime fuori, tanto più si arrovella dentro, adirato a tal punto da togliere la parola al prossimo dicendogli col silenzio la sua ostilità (et nihil dicendo quam sit aversus dicat). E' vero che questo silenzio severo può avere una finalità pedagogica, a patto però che nell'intimo si osservi la regola della discrezione...Nell'occhio di chi è adirato la pagliuzza diventa una trave e l'ira si trasforma in odio (in irati oculo festuca in trabem vertitur). Spesso l'ira, tenuta chiusa dentro l'animo col silenzio, ribolle con maggiore veemenza e, tacita, alimenta voci chiassose; rimugina parole provocatorie e, come posta sotto accusa, esasperata, replica più duramente (ira per silentium clausa intra mentem vehementius aestuat et clamosas tacita voces format; verba sibi quibus exasperetur obicit et. quasi in causae examine posita, durius exsaperata respondet)".

Commento morale a Giobbe, I, V, 79. Città Nuova Editrice/1. Roma 1992, p. 467.

Nessun commento: