Parco Archeologico Religioso CELio

Parco Archeologico Religioso CELio
".... energia rinnovabile UOMO"

martedì 4 novembre 2014

TESTI E MASSIME DI GREGORIO MAGNO PAPA

"Il Redentore del genere umano di giorno opera miracoli nelle città e di notte si dedica all'orazione sul monte, per suggerire ai veri predicatori a non abbandonare del tutto la vita attiva per amore dell'orazione, né a trascurare completamente le gioie della contemplazione per l'eccessiva attività (ut perfectis videlicet praedicatoribus innuat quatenus nec activam vitam amore speculationis funditus deserant, nec contemplationis  penitus operationis nimietate contemnant); ma nella quiete della contemplazione attingano quello che poi nel ministero della parola comunicheranno agli altri (sed quieti contemplantes sorbeant quod occupati erga proximos loquentes refundant). Con la contemplazione ci si innalza nell'amore di Dio, ma con la predicazione si ritorna a servizio del prossimo"

Commento morale a Giobbe, II, VI,56. Città Nuova Editrice/1, Roma 1992, p. 531.

Siamo alle origini di un ritmo di vita che la tradizione benedettina sintetizzerà nell'ora et labora. Mi piace sottolineare l'assoluta assenza, in Gregorio, che restava un nobile romano, di una qualsivoglia distinzione tra lavoro manuale e lavoro inteso come apostolato! Lui, nonostante tutto, era riuscito a realizzare in se stesso una straordinaria sintesi tra il suo essere monaco e simultaneamente sacerdote, o meglio pastore, nella Chiesa di Dio. All'origine di tutto però non c'è la ricerca dell'armonia greca, ma piuttosto l'imitatio Christi! L'uomo educato dalla classicità si è convertito a Cristo.

Nessun commento: