Parco Archeologico Religioso CELio

Parco Archeologico Religioso CELio
".... energia rinnovabile UOMO"

mercoledì 5 novembre 2014

TESTI E MASSIME DI GREGORIO MAGNO PAPA

"Chi ha scelto di convertirsi non deve né, per amore di Dio, amare talmente la quiete da posporre la cura e l'utilità del prossimo (conversa mens nec sic pro amore Dei quietem diligat ut curam proximi utilitatemque posponat); né, per amore del prossimo, gettarsi a capofitto nelle cose da fare, al punto da abbandonare del tutto la quiete, spegnendo così in sé il fuoco dell'amore di Dio (nec sic pro amore proximi occupationi inserviat ut, quietem funditus deserens, ignem in se superni amoris extinguat). Chi ha scelto di essere sacrificio santo gradito a Dio, raggiungerà il suo scopo avendo  cura non solo di moltiplicare, se lo riterrà necessario, le proprie attività, ma anche di protendersi verso il vertice della contemplazione (si perfecta desiderat, curet necesse est ut non solum ad operationis se latitudinem, verum etiam ad culmina contemplationis, extendat)".

Commento morale a Giobbe, II, VI, 56. Città Nuova Editrice/1, Roma 1992, p. 531.

Nessun commento: