Parco Archeologico Religioso CELio

Parco Archeologico Religioso CELio
".... energia rinnovabile UOMO"

venerdì 5 dicembre 2014

TESTI E MASSIME DI GREGORIO MAGNO PAPA

  1. "Chi deve ancora subire le fantasie della lussuria (adhuc luxuriae phantasmata tolerat)... temendo di ricadere nella colpa già vinta, succede che s'imponga una rigorosa astinenza fino a rendere pallido il viso (ventrem mirae abstinentiae vigore restringit vultusque ex abstinentia pallescit) così che la gente, osservando quel viso pallido, loda la sua vita virtuosa (cumque in facie pallor aspicitur, reverenda ab hominibus vita laudatur). Scosso da tutto questo, e non riuscendo a vincere la vanagloria,...cerca di eliminare la causa del suo viso pallido... ricominciando a mangiare, ma rischiando che insorga di nuovo la lussuria. E così rimane legato alla propria debolezza sia che, mangiando, si esponga di nuovo alla lussuria, sia che, superando con l'astinenza l'assalto della lussuria,  lo esponga alla vanagloria il suo pallore (sicque fit ut, infirmitatis nexibus ligata, aut pallorem abstinentiae fugiens, iterum per alimenta subdi luxuriae metuat, aut impulsum luxuriae per abstinentiam superans, pallorem suum inani gloriae militare pertimescat)".
  2. Commento morale a Giobbe, II, VIII, 9. Città Nuova Editrice/1, Roma 1992, p.615.

Nessun commento: