Parco Archeologico Religioso CELio

Parco Archeologico Religioso CELio
".... energia rinnovabile UOMO"

lunedì 8 dicembre 2014

TESTI E MASSIME DI GREGORIO MAGNO PAPA

"Può succedere che qualcuno, spinto dall'amore di Dio, cerchi con assidua preghiera di staccare la mente dai pensieri terreni per fissarla nella segreta sicurezza dell'intima quiete; ma proprio mentre sale con la preghiera e si sforza di elevarsi al di sopra delle cose di quaggiù, rimane abbagliato dalle fantasie più basse (in ipso suae orationis ascensu, dum elevari ab infimis nititur, infirmorum phantasmate reverberatur)...E così accade che l'animo di chi fissa lo sguardo in alto, si stanchi a causa della sua stessa debolezza e, abbandonando la preghiera, cada nel torpore e nell'ozio... E' detto bene perciò che la vita dell'uomo sulla terra è una tentazione. Infatti proprio là dove tenta di toccare la vetta l'uomo subisce la colpa della sua discesa (ibi quoque reatum descensionis invenit, ubi se provectum comprehendere ascensionis putavit), così che l'anima rimane confusa proprio mentre si sforzava di sollevarsi dalla confusione; e così, sopraffatta, ritorna in se stessa proprio quando pensava che, unificata, si fosse messa in cammino per andare oltre se stessa (ut per hoc ad semetipsam riverberata redeat, per quod semetipsam iam collecta et coadunata transiebat)".

Commento morale a Giobbe, II, VIII, 9.10, Città Nuova Editrice/1, Roma 1992, p. 617.

Nessun commento: