Parco Archeologico Religioso CELio

Parco Archeologico Religioso CELio
".... energia rinnovabile UOMO"

venerdì 20 febbraio 2015

TESTI E MASSIME DI GREGORIO MAGNO PAPA

"Ogni rancore, coltivato contro il prossimo, uccide. S'infligge come spada nell'anima e col suo ferro trafigge le stesse viscere nascoste. E se prima esso non viene tolto dal cuore trafitto, non si ottiene alcun aiuto divino nella preghiera, perché non si possono applicare le medicine salutari alle membra ferite se prima non si estrae il ferro dalla ferita. E' quanto dice personalmente la Verità: Se voi non perdonerete agli uomini, neppure il Padre vostro perdonerà le vostre colpe (Mt 6,15)...Così alla preghiera da Lui stabilita, ha posto come condizione il perdono dicendo:...Perdonate e vi sarà perdonato (Lc 6,38).

(Servatus vero contra proximum dolor occidit. Menti namque ut gladius figitur et mucrone illius ipsa viscerum  occulta perforantur. Qui scilicet a transfixo corde, si prius non educitur, nihil in precibus divinae opus obtinetur, quia et vulneratis membris imponi salutis medicamina nequeunt, nisi ferrum a vulnere ante subtrahitur. Hinc est enim quod per semetipsam Veritas dicit: Nisi remiseritis hominibus peccata eorum nec Pater vester qui in coelis est remittet vobis peccata vestra...Hinc rursus ait:  Dimittite et dimittetur vobis)


Commento morale a Giobbe, II, X, 30. Città Nuova Editrice/2 Roma 1994, p.163.

Nessun commento: