Parco Archeologico Religioso CELio

Parco Archeologico Religioso CELio
".... energia rinnovabile UOMO"

domenica 22 febbraio 2015

TESTI E MASSIME DI GREGORIO MAGNO PAPA

"Il profeta Ezechiele parlava di esseri viventi che andavano e venivano (Gb 1,14)...Infatti  le anime degli eletti... vanno e vengono, perché non possono persistere a lungo nella contemplazione e perciò si dedicano di nuovo alla vita attiva (eunt et redeunt, quia per hoc quod diu persistere minime in contemplatione sufficiunt, sese iterum ad operationem fundunt)...e così, esercitandosi nelle opere della vita attiva che sono a portata di mano, si ristorano e si mettono in grado di elevarsi ancora sopra di sé mediante la vita contemplativa (ut in his quae sibi iuxta sunt se exercendo refoveant, et super se rursum surgere contemplando convalescunt). Ma quando questa contemplazione viene ripresa regolarmente ad intervalli essa acquista senza dubbio i caratteri della continuità e della stabilità (sed cum haec eadem contemplatio more debito per temporum intervalla repetitur, indeficienter procul dubio et in eius soliditate persistitur); poiché, anche se l'anima viene meno, vinta dal peso della propria debolezza, tuttavia, ristorata dagli sforzi continui, è in grado di raggiungerla sempre di nuovo. Né si può dire che abbia perduto la sua stabilità, poiché, anche se continuamente vien meno, essa torna sempre a cercare quello che ha perduto (Nec stabilitatem suam in ea perdidisse dicenda est, a qua etsi semper deficit, hanc et cum perdiderit semper inquirit)".

Commento morale a Giobbe, II, X,31. Città Nuova Editrice/2, Roma 1994, p.165.

Nessun commento: