Parco Archeologico Religioso CELio

Parco Archeologico Religioso CELio
".... energia rinnovabile UOMO"

martedì 17 marzo 2015

TESTI E MASSIME DI GREGORIO MAGNO PAPA

"Dalle tenebre fa venire alla luce le profondità e conduce l'ombra di morte alla luce (Gb 12,22). Quando con la nostra spiegazione sciogliamo i nodi mistici delle allegorie, noi diciamo nella luce quello che abbiamo udito nelle tenebre (Cum enim mysticos allegoriarum nodos per explanationem solvimus, in lumine dicimus quod in tenebris audivimus). Era ombra di morte la durezza della Legge, che prescriveva per ogni peccatore la punizione della morte. Ma dopo che il nostro Redentore, con la sua mansuetudine, mitigò l'asprezza della sanzione legale e stabilì che non si dovesse più infliggere la morte fisica per la colpa (Redemptor noster asperitatem legalis sanctionis per mansuetudinem temperavit, non iam pro culpa mortem carnis inferri constituit), e insegnò quanto si dovesse temere la morte in spirito, riportò in piena luce l'ombra della morte...L'ombra della morte è riportata alla luce quando, comprendendo che cosa è la morte dello spirito non si teme più la morte della carne (In lucem ergo umbra mortis producitur cum, intellecta morte spiritus, mors carnis minime timetur)".

Commento morale a Giobbe, III, XI, 26. Città Nuova Editrice/2, Roma 1994, p. 215.

Nessun commento: