Parco Archeologico Religioso CELio

Parco Archeologico Religioso CELio
".... energia rinnovabile UOMO"

giovedì 2 aprile 2015

TESTI E MASSIME DI GREGORIO MAGNO PAPA

"Hai sigillato come in un sacco le mie colpe, ma hai guarito la mia iniquità (Gb 14,17). Le nostre colpe sono sigillate come in un sacco perché, se non interviene la penitenza a purificare la nostra condotta esteriore, questa viene custodita nel segreto di giudizi divini come sotto un velo, e un giorno uscirà da questo segreto per essere resa pubblica nel giudizio (hoc quod nos exterius agimus, nisi paenitentia interveniente diluamus, in secreto iudiciorum Dei sub quadam occultatione servatur, ut quandoque etiam de sigillo secreti exeat ad pubblicum iudicium)...Egli sigilla la nostra iniquità e la guarisce, perché non la lascia impunita in questo mondo per non riservarla alla punizione del giudizio. Sigilla quindi le nostre colpe, perché adesso le osserva minuziosamente per colpirle, ma le guarsice perché, colpendole, le rimette totalmente (Signat igitur delicta quia ea hic subtiliter attendit ut feriat; curat vero quia haec per flagellum funditus relaxat)".

Commento morale a Giobbe, III, XII, 21. Città Nuova Editrice/2, Roma 1994, p.271.

Nessun commento: