Parco Archeologico Religioso CELio

Parco Archeologico Religioso CELio
".... energia rinnovabile UOMO"

lunedì 30 novembre 2015

TESTI E MASSIME DI GREGORIO MAGNO PAPA

"Io grido a te, ma tu non mi esaudisci, insisto, ma non mi dai retta (Gb 30,20). Sì, il ritardo con cui i santi ottengono ciò che chiedono fa crescere la loro sapienza; poiché il ritardo fa crescere il desiderio e il desiderio aumenta l'intelletto. Quando l'intelletto poi diventa più acuto apre la via ad un amore più ardente verso Dio (postulata tarde percipiunt, ut ex dilatione crescat desiderium et ex desiderio intellectus augeatur. Intellectus vero cum intenditur, ei in Deum ardentior affectus aperitur). L'amore poi diventa tanto più capace di raggiungere i beni celesti quanto più diventa longanime nell'attesa. Ma intanto la sofferenza spinge i santi a gridare. Pur traendo vantaggio dal ritardo, essi temono che, venendo meno le loro forze, possano essere trascurati e abbandonati da Dio (Sed tamen inter haec sanctorum patientiam dolor urget ad vocem, et cum dilati proficiunt, metuunt ne deficientibus viribus despecti reprobentur)".


Commento morale a Giobbe, IV, XX, 61. Città Nuova Editrice/3, Roma 1997, p. 149.

Nessun commento: