Parco Archeologico Religioso CELio

Parco Archeologico Religioso CELio
".... energia rinnovabile UOMO"

lunedì 21 dicembre 2015

TESTI E MASSIME DI GREGORIO MAGNO PAPA

"Nulla valgono agli occhi di Dio onnipotente le opere della giustizia e della pietà che risultano impure per il contagio della corruzione. Che giova partecipare piamente alle necessità del prossimo, se uno empiamente distrugge se stesso come abitazione di Dio (Quid enim prodest si pie quisquam necessitati compatitur proximi, quando impie semetispum destruit habitationem Dei)? Se non si estingue la fiamma della libidine con la purezza del cuore, invano sorgono le altre virtù...la fiamma della corruzione brucia tutto ciò che il germe della rettitudine produce (Nam quidquid prodit ex fruge rectitudinis, hoc nimirum concremat flamma corruptionis)".

Commento morale a Giobbe, IV, XXI, 19. Città Nuova Editrice/3, Roma 1997, p.195.

Nessun commento: