Parco Archeologico Religioso CELio

Parco Archeologico Religioso CELio
".... energia rinnovabile UOMO"

venerdì 22 gennaio 2016

TESTI E MASSIME DI GREGORIO MAGNO PAPA

"In certi casi possiamo, senza mancare di carità, rallegrarci della caduta del nemico (evenire plerumque solet ut non amissa caritate et inimici nos ruina laetificet) e, senza peccare d'invidia, rattirstarci del suo successo come quando riteniamo che con la sua caduta si rialzino giustamente alcuni, oppure perché temiamo che con il suo successo vengano oppressi parecchi altri...Ma nel fare questo occorre un discernimento molto acuto, per non mascherare l'odio con l'apparenza di premura per il bene degli altri (ad haec servanda valde est necessarium subtilissimae discretionis examen, ne cum nostra odia exsequimur, fallamur sub specie utilitatis alienae)...Se poi viene eliminato uno che è nemico nostro e di molti, bisogna rallegrarci della liberazione del prossimo piuttosto che della morte del nemico (de ereptione proximorum potius quam de inimici interitu necesse est ut animus laetetur)".

Commento morale a Giobbe, IV, XXII, 23. Città Nuova Editrice/3, Roma 1997,p. 237.

Nessun commento: