Parco Archeologico Religioso CELio

Parco Archeologico Religioso CELio
".... energia rinnovabile UOMO"

lunedì 18 aprile 2016

TESTI E MASSIME DI GREGORIO MAGNO PAPA

"E' difficile che uno scopra in sé la superbia inveterata, appunto perché questo vizio tanto meno lo si vede quanto più se ne soffre (nimirum hoc vitium quanto magis patimur, tanto minus videmus). La superbia si produce nell'anima come negli occhi la tenebra: quanto più questa si estende, tanto più sensibilmente riduce la luce. L'orgoglio cresce a poco a poco nei semtimenti (paulisper elatio in praecordiis crescit), e quando si estende ampiamente, chiude talmente l'occhio della mente soggiogata, che l'animo schiavo può subire la febbre dell'orgoglio senza tuttavia riuscire a vedere il male di cui soffre (et cum se vastius extenderit, oppressae mentis oculum claudit ut captivus animus elationis typum et pati possit, et tamen id quod patitur videre non possit)".

Commento morale a Giobbe, V, XXIV, 50. Città Nuova Editrice/3, Roma 1997, p.391.

Nessun commento: