Parco Archeologico Religioso CELio

Parco Archeologico Religioso CELio
".... energia rinnovabile UOMO"

domenica 23 ottobre 2016

TESTI E MASSIME DI GREGORIO MAGNO PAPA

"Nel Cantico dei Cantici lo Sposo dice alla sposa: Se non ti conosci, o la più bella delle donne, esci e segui la traccia delle pecore e fa pascere i tuoi capretti (Ct 1,7). La più bella delle donne conosce se stessa quando, come anima eletta, si ricorda, anche trovandosi in mezzo ai peccatori, che è stata fatta a immagine e somiglianza del suo Creatore e cammina in conformità alla somiglianza ricevuta. Se non conosce se stessa esce, allontanandosi dal segreto del suo cuore e si disperde nelle cupidigie esteriori (egreditur, quia a secreto sui cordis expulsa, in exterioribus concupiscentiis dissipatur). Uscita, segue le tracce delle pecore perché, abbandonando la sua interiorità, viene condotta verso la via larga dagli esempi della folla. E non pasce più gli agnelli ma i capretti, perché non attende più a nutrire i suoi pensieri dello spirito, ma i movimenti sbrigliati della carne (nec iam agnos sed haedos pascit, quia non innoxias cogitationes mentis, sed nutrire pravos motus carnis intendit). E poiché ogni eletto e continente non vuole seguire le orme delle pecore, è giusto dire: Disprezza la moltitudine della città".

Commento morale a Giobbe VI, XXX, 56. Città Nuova Editrice 1/4, Roma 2001, p.209.

Nessun commento: