Parco Archeologico Religioso CELio

Parco Archeologico Religioso CELio
".... energia rinnovabile UOMO"

martedì 8 novembre 2016

TESTI E MASSIME DI GREGORIO MAGNO PAPA

"Si riferisce che Isacco scavò dei pozzi presso gente straniera. E' un esempio che c'insegna a penetrare in profondità i nostri pensieri; finché ci troviamo in questo triste esilio; e fintanto che non scopriamo l'acqua della vera intelligenza, la mano della nostra ricerca non smetta di scavare la terra del cuore (cogitationum nostrarum profunda penetremus; et quousque nobis verae intellegentiae aqua respondeat, nequaquam nostrae inquisitionis manus abexhaurienda, cordis terra torpescat). Ma gli stranieri insidiosi riempiono questi pozzi, appunto perché gli spiriti immondi, quando ci vedono impegnati a scavare pozzi, ci sommergono con i pensieri delle tentazioni. Perciò occorre svuotare sempre la mente e continuamente scavare, perché se si smette di sorvegliarla, la terra dei pensieri si accumula sopra di noi fino alla proliferazione di azioni deplorevoli (Semper mens evacuanda est, incessanterque fodienda, ne si indiscussa relinquitur, usque ad tumorem perversorum operum cogitationum super nos terra cumuletur)".

Commento morale a Giobbe, VI, XXXI, 53. Città Nuova Editrice 1/4, Roma 2001, pp.291-293.

Nessun commento: